logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30    
       

Autorizzazione scavo su suolo pubblico

Dove rivolgersi

Ufficio Viabilità e Strade
Indirizzo  Via Pasini 76
Telefono  0445-691330
Responsabile  Alessio Basilisco
Email  strade@comune.schio.vi.it

Requisiti

L'autorizzazione allo scavo a privati viene rilasciata all'impresa che deve eseguire interventi di manomissione del manto stradale, normalmente per un allaccio ad un sottoservizio (fognatura, acquedotto, metano, rete elettrica, rete telefonica, ecc.).

Nel caso in cui gli interventi da eseguire comportino una riduzione della transitabilità della sede stradale oltre il minimo consentito per la circolazione (ml. 5,50 per il doppio senso di circolazione e ml 2,75 per il senso unico), dovrà essere compilata anche la parte del modulo dove si richiede apposita ordinanza di modifica della viabilità.

Il mercoledì e il sabato alcune vie del centro sono occupate dal Mercato e quindi non possono essere concesse occupazioni di tali vie e anche nelle zone limitrofe.

 

Modalita' di richiesta

La richiesta di autorizzazione va inviata alla Pec del Comune di Schio schio.vi@cert.ip-veneto.net

L'autorizzazione verrà inviata alla Pec del soggetto richiedente nel termine di 30 giorni dalla data della presentazione della richiesta.

Documenti da presentare

Unitamente a tale modulo vanno inviati i seguenti allegati:

  • Fotocopia del documento di identità di tutti i dichiaranti

  • Copia del permesso di soggiorno (per cittadini extracomunitari), oppure documentazione attestante la presentazione della richiesta di rinnovo in Questura

  • Procura per la presentazione della pratica

  • Elaborato grafico indicante in planimetria:

    • ubicazione dell'intervento con i sottoservizi esistenti, la profondità e la sezione degli scavi

    • dislocazione della segnaletica a ridosso dell'allaccio

  • Attestazione del versamento della cauzione a garanzia, come previsto dall'art. 4 lettera c) del "Disciplinare per lo scavo in sede stradale e pertinenza" (vedi nota cauzione)

  • Attestazione del versamento dei diritti di istruttoria pari a € 50

  • 2 marche da bollo da € 16 (indicazione dei loro codici identificativi)

  • Solo in caso di allaccio alla fognatura: autorizzazioneo o copia della domanda di allaccio alla fognatura presentata ad Avs (si precisa che secondo la procedura di Avs lo scavo può essere autorizzato dopo il silenzio-assenso che decorre da 20 giorni dalla presentazione della richiesta).

  • Solo in caso di intervento in area soggetta a vincolo idrogeologico: domanda di presa d'atto forestale corredata dagli elaborati tecnici e amministrativi richiesti e dall'attestazione di pagamento dei diritti di segreteria.

  • Solo in caso di intervento su strada provinciale entro il centro abitato: domanda di nulla osta a Vi.abilità s.p.a. redatta sul "Modulo Richiesta Provvedimento" (scaricabile dal sito www.vi-abilita.it), corredata dagli elaborati tecnici e amministrativi richiesti e dall'attestazione di pagamento degli oneri di istruttoria richiesti

  • Solo in caso di intervento con occupazione permanente: domanda di occupazione permanente di suolo pubblico

Nota sulla cauzione

La cauzione a garanzia dell'esecuzione dei lavori è pari a:

  • scavi per attraversamenti: € 400 per ogni singola pratica

  • scavi longitudinali: € 400 per scavi fino a 10 ml, e € 35 per ogni metro lineare successivo

  • versamento cumulativo: le ditte interessate possono presentare cauzioni cumulative in ragione del preseunto sviluppo degli scavi, programmato su base annua partendo da un minimo di € 4.000. Tali polizze saranno a scalare sino all'esaurimento della loro copertura, in relazione all'andamento delle autorizzazioni rilasciate nel corso dell'anno a al loro esarumento dovranno essere reintegrate per i successivi lavori.

La cauzione viene svincolata trascorsi 8 mesi dalla data di comunicazione di fine lavori, da presentare via Pec del Comune di Schio schio.vi@cert.ip-veneto.ne con il modulo Dichiarazione di fine lavori scavo su suolo pubblico

e a seguito di attestazione di regolare esecuzione del ripristino emessa dal Servizio Viabilità. In caso di mancata esecuzione ovvero di esecuzione non conforme il Comune, previa diffida a provvedere, incamera la cauzione ed esegue gli interventi in via sostitutiva.

Modalità di versamento

  • Bonifico bancario a favore del Comune di Schio alle coordinate IBAN: IT44N0200860755000040400426

  • Versamento in contanti presso il Servizio di Tesoreria Comunale svolto da Unicredit S.p.A., con sede a Schio in Piazza IV Novembre

Nel campo "causale di pagamento" scrivere: "Diritti di istruttoria e cauzione scavo suolo pubblico"

  • I privati cittadini posso effettuare il pagamento anche tramite POS allo sportello QUICIttadino

Normativa di riferimento

  • D.P.R. n. 610/1996 - Regolamento di esecuzione del Nuovo Codice della Strada

  • D. Lgs. n. 285/1992 - Nuovo Codice della Strada

Segnalazioni, reclami, suggerimenti

  • Per ogni disservizio è a disposizione dei cittadini City Web, un strumento di comunicazione on line con il Comune. Vi possono accedere tutti i cittadini da qualsiasi computer collegato a internet. È gratuito, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per difficoltà nell'utilizzo, chiamare il numero 0445 691212 (orari di ufficio).

    http://citywebschio.altovicentino.it/

Allegati

Responsabile aggiornamento scheda

Catia Baruzzo

Data aggiornamento scheda

18/06/2018
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo