logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Altro


Palazzo Fogazzaro

Palazzo Fogazzaro fu costruito nel 1810 per l'omonima famiglia, su progetto dell'architetto Carlo Barrera (1759 – 1837) di Lugano, già progettista di Palazzo Garbin e presente in quegli anni a Schio per soprintendere ai lavori del Duomo di San Pietro. Il Palazzo che si affaccia su via Pasini, l'antica via Oltreponte detta delle Monache, rientra nella tipologia degli edifici palladiani con portico e loggia sovrapposta e richiama il progetto di Vincenzo Scamozzi per Villa Franceschini ad Arcugnano. L'edificio sorge su un sito precedentemente occupato da un opificio per la cardatura dei panni, sempre di proprietà della famiglia Fogazzaro, localizzato su un'antica diramazione della Roggia Maestra. I Fogazzaro, originari di Staro, scesero a Schio agli inizi del '700 per cimentarsi nell'arte laniera. Il loro lanificio assunse ben presto notevole importanza, tanto da figurare nel 1769 tra le 25 fabbriche privilegiate, sulle 75 allora esistenti a Schio, arrivando a occupare un centinaio di persone. Il committente del nuovo palazzo, Mariano Fogazzaro, bisnonno dello scrittore Antonio, era stato podestà nel 1809 e con gli avvenimenti del 1815 si trasferì nella più tranquilla Padova, mentre a Schio rimasero la figlia e il genero. Dall'uso originario di abitazione e magazzino per lane e granaglie, che costituivano le attività di famiglia, l'edificio, passato di proprietà, venne anche utilizzato dalle truppe italiane nella Grande Guerra e in seguito divenne sede di vari organismi e istituzioni, tra cui il Regio Commissariato e la Pretura Urbana. Acquistato dal Comune nel 1948 e sottoposto nel 1960 ad un primo restauro, ha ospitato vari istituti di istruzione superiore.

Il restauro dei primi anni 2000 ha comportato il consolidamento strutturale, il recupero del piano seminterrato, il parziale restauro della sala degli affreschi e quello dei pavimenti alla veneziana. Nel 2010 è stata rifatta la pavimentazione del cortile. Attualmente è la Casa dell'Arte della Città, con esposizioni permanenti e temporanee, e punto informativo per le attività culturali e turistiche. Le barchesse ospitano l'Informagiovani e un'aula studio.

Video, realizzato dalla Società ViFX School Of Visual Effects, donato al Comune di Schio dal Rotary Club Schio-Thiene.

Galleria fotografica


Created with Admarket's flickrSLiDR.

Torna all'elenco dei monumenti


Diritti sulle immagini del monumento:

CC0 Con una delibera della giunta comunale del 31 luglio 2012, il Comune di Schio ha rilasciato i diritti sulle immagini dei monumenti di sua proprietà in Creative Commons 0 - nessun diritto d'autore.


Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31   
       
Contenuto

"Kalos kai Agathos, volano per la pace" - tema culturale dell'anno 2018

 

"Kalos kai Agathos, volano per la pace”. Il progetto tematico dell'anno 2018, risultato del confronto tra le associazioni culturali cittadine vuole riaffermare un contenitore culturale in cui possono interagire iniziative culturali nel campo della musica, della danza, della letteratura, delle arti visive, ecc.

L'obiettivo del tema di quest'anno è l'approfondimento del concetto che non può esserci bellezza se non c'è giustizia. Secondo i Greci Antichi, infatti, e in particolare Platone, la bellezza, connessa non solo alla bontà (piano morale), ma anche alla verità (piano ontologico), diventa fondamentale per il raggiungimento della felicità umana, del benessere, dell'armonia interiore e tra le genti, della pace tra i popoli.

Elenco progetti ammessi al tema culturale anno 2018 con budget

 

Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo