logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Monumento


Lanificio Cazzola

Il lanificio Cazzola sorge nella parte occidentale della Città, ai margini del quartiere operaio rossiano e si sviluppa lungo il corso della Roggia Maestra che ne definisce il confine settentrionale. A sud il complesso produttivo costeggia il sedime dell'antica ferrovia Schio-Torrebelcino. L’opificio fu edificato nel 1860 ad opera di Pietro Cazzola e ampliato dal figlio Luigi (1846-1932); Pietro era un ex incollatore del Lanificio Rossi messosi in proprio con alcuni telai esattamente sul luogo dove un tempo esisteva un antico follo. Il complesso laniero subisce, come molte altre strutture produttive locali, considerevoli ampliamenti e innovazioni tecnologiche sul finire dell’Ottocento e in età giolittiana, mantenendo tuttavia particolare e costante attenzione nel rispettare i caratteri costruttivi originari. Nel suo insieme il lanificio ha una superficie di oltre 30 000 mq, più della metà coperti: si estende in senso orizzontale con tre bracci a due piani che si affacciano sul cortile interno dove al centro è stato posizionato il busto di Pietro Cazzola. L'ampio stabilimento produttivo, realizzato in laterizio e sasso a vista, presenta un caratteristico e piacevole basso prospetto con due file di ampie finestre. L'ingresso centrale è semplice, piacevole il balcone con l'orologio che lo sormonta e il tetto con spioventi a capanna. Il lanificio produceva principalmente tessuti cardati e dava lavoro ad un centinaio di persone. Al Lanificio Cazzola è collegata una curiosa memoria storica. Durante la Prima Guerra Mondiale, a causa della vicinanza di Schio al fronte, parte dell'attività produttiva tessile era stata trasferita nella zona di Monza, lasciando posto alla Croce Rossa Americana, il cui comando si era insediato nella sala dei disegnatori, mentre nella sala noppaggio era stato ricavato un dormotorio; faceva parte della quarta sezione dell'American Red Cross Ernest Hemingway, il celebre scrittore Americano. Della sua breve permanenza a Schio nel giugno del 1918, trasse ispirazione per molte sue opere, pima fra tutte Addio alle Armi. Il lanificio è oggetto di recente restauro e riuso a fini abitativi.


Calendario

Calendario eventi
« Giugno  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
       
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo