logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Ottobre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31    
       

Reddito di Inclusione

Dove rivolgersi

 Sportello

 

Descrizione e requisiti

Il Reddito di Inclusione (ReI) è una misura nazionale di contrasto alla povertà. Il ReI si compone di due parti:

  1. un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta ReI)

  2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà

Il beneficio è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali non può essere rinnovato se non sono trascorsi almeno 6 mesi. Si precisa che dalla predetta durata massima del ReI devono essere, comunque, sottratte le mensilità di Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA), eventualmente già erogate al nucleo familiare.

 

Il progetto viene predisposto con la regia dei servizi sociali del Comune che operano assieme ad altri servizi territoriali nonché con soggetti privati attivi nell'ambito di contrasto alla povertà (enti no profit). Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede l'identificazione degli obiettivi da raggiungere, dei sostegni di cui il nucleo necessita, degli impegni da parte dei componenti il nucleo a svolgere specifiche attività (es. attività lavorativa,frequenza scolastica, etc.) Il progetto è definito sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni da parte dei servizi, insieme al nucleo.

 

Il REI sarà erogato alle famiglie in possesso dei seguenti requisiti.

Requisiti di residenza e soggiorno

Il richiedente deve essere congiuntamente:

  • cittadino dell'Unione o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;

  • residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento della presentazione della domanda.

Requisiti familiari

Il nucleo familiare deve trovarsi in almeno una delle seguenti condizioni:

  • presenza di un minorenne;

  • presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore o un suo tutore;

  • presenza di una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l'unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica);

  • presenza di un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.

Requisiti economici

Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:

  • un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6mila euro;

  • un valore ISRE (l'indicatore reddituale dell'ISEE, ossia l'ISR diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a 3mila euro;

  • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro;

  • un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti) non superiore a 10mila euro (ridotto a 8 mila euro per la coppia e a 6 mila euro per la persona sola).



E' inoltre necessario che ciascun componente del nucleo familiare:

  • non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per l'impiego (NASpl) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione volontaria;

  • non possieda autoveicolo e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista agevolazione fiscale in favore di persone con disabilità)

  • non possieda imbarcazioni da diporto.

 

I requisiti richiesti devono essere mantenuti per l'intera durata del beneficio, pena la cessazione dello stesso.

Il beneficio non verrà erogato ovvero potrà essere sospeso in assenza di sottoscrizione del progetto personalizzato.

I componenti il nucleo familiare devono attenersi agli impegni previsti nel progetto pena la decurtazione del beneficio o la cessazione dello stesso.

 

Il soddisfacimento dei requisiti non dà necessariamente diritto al beneficio economico, la cui effettiva erogazione dipende anche dall'eventuale fruizione di altri trattamenti assistenziali e dalla condizione reddituale rappresentata dall'indicatore della situazione reddituale (ISR), al netto dei trattamenti assistenziali in esso considerati.

Modalita' di richiesta

Il modulo di domanda di reddito di inclusione, può essere ritirato presso lo Sportello Qui Sociale - Municipio di Schio, Piazza Statuto nel seguente orario di apertura al pubblico, e cioè dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, che contestualmente fissa appuntamento per la restituzione/completamento della domanda

Documenti da presentare all'appuntamento

  1. modulo di domanda compilato nel quadro A

  2. attestazione ISEE e DSU

  3. documento d'identità, in corso di validità

  4. documento di soggiorno

  5. se donna in gravidanza: attestazione medica attestante lo stato di gravidanza rilasciata da una struttura pubblica (nel caso sia il solo requisito posseduto)

  6. se uno o più componenti il nucleo familiare svolge attività di lavoro subordinata, parasubordinata, attività in forma autonoma o lavoro accessorio iniziata dopo il 1° gennaio 2015:

    • contratto di lavoro

    • Certificazione Unica anno 2017 (o modello 730/2017 o modello Unico 2017)

    • ultima busta paga. contratto di lavoro di tutti i componenti

  1. se nucleo familiare con tre o più figli minori: codice iban

 



 

Costo

gratuito

 

Tempi di erogazione

In caso di esito positivo delle verifiche sul possesso dei requisiti, entro 25 giorni dalla richiesta, è programmata l'analisi preliminare del nucleo familiare. Si svolgeranno uno o più colloqui necessari per la definizione del progetto personalizzato (per le domande presentate nel 2018, i tempi di definizione e sottoscrizione del progetto sono fissati in sei mesi)

 

Normativa di riferimento

  • D.Lgs. 15 settembre 2017, n. 147;

  • Circolare INPS n. 172 del 22 novembre 2017

  • D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159 "Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)" e successive integrazioni e modificazioni

 

Segnalazioni, reclami e suggerimenti

Per ogni disservizio è a disposizione dei cittadini City Web, un strumento di comunicazione on line con il Comune. Vi possono accedere tutti i cittadini da qualsiasi computer collegato a internet. È gratuito, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per difficoltà nell'utilizzo, chiamare il numero 0445 691212 (orari di ufficio).

http://citywebschio.altovicentino.it/

Responsabile del procedimento

Cinzia Di Lembo

Responsabile aggiornamento scheda

Jonathan Ballardin



 

Data aggiornamento scheda

18/12/2017
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo