logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
       

Affitti sociali sicuri

Dove rivolgersi

 Sportello

 

Descrizione e requisiti

Il progetto "Affitti sociali sicuri" è un accordo fra Prefettura di Vicenza, Caritas Diocesiana Vicentina e i Comuni di Vicenza, Arcugnano, Bassano del Grappa, Lonigo, Montecchio Maggiore, Schio e Valdagno, ha lo scopo di sostenere i nuclei familiari che, a seguito della crisi economica, hanno uno o più componenti in situazione di disoccupazione involontaria o di sottoccupazione e non sono più in grado di sostenere il costo di un canone di locazione a prezzi di mercato corrente, di prevenire e, se possibile, sanare situazioni di morosità incolpevole che potrebbero aggravarsi e sfociare in procedure di sfratto. L’intervento a sostegno di inquilini e proprietari prevede il dimezzamento o almeno una riduzione significativa del canone di locazione pattuito in sede contrattuale, e l’erogazione di un contributo di 6 mesi rinnovabili per ulteriori per 6 mesi fino ad un massimo di Euro 250,00 mensili, 60% a carico del Comune competente e 40% a carico della Caritas Vicentina.

La domanda può essere presentata da Cittadini italiani o stranieri regolarmente residenti nel Comune di Schio che hanno aderito all'iniziativa concordando con il proprietario il dimezzamento o almeno una riduzione significativa del canone di locazione, in possesso di un contratto di locazione regolarmente registrato e che alla data della domanda non abbiano ancora subito l’avvio del procedimento di sfratto ovvero che possano documentare la disponibilità della sospensione dello stesso da parte del proprietario.

 

Modalita' di richiesta

La domanda, compilata su apposito modulo e con gli allegati richiesti, deve essere presentata allo  Sportello QUISociale - Municipio di Schio, Piazza Statuto nel seguente orario di apertura al pubblico, e cioè dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00:

- entro il termine di venerdì 29 MARZO 2019 - ore 13.00

Le domande presentate oltre tale data saranno ritenute valide per l'assegnazione di eventuali contributi residui, stabilendo le successive scadenze alle ore 13.00 del giorno 28 GIUGNO, 30 SETTEMBRE e 30 DICEMBRE 2019.

 

 

 

 

Documenti da presentare

 

  • Fotocopia di un documento di identità del richiedente valido

  • Fotocopia ultime tre buste paga di tutti i componenti il nucleo familiare

  • Fotocopia dei movimenti di depositi riferiti agli ultimi tre mesi con il saldo alla data data della domanda

  • Fotocopia del contratto di locazione in essere e ricevute degli ultimi tre mesi pagati

  • Atto di impegno, firmato sia dal proprietario, sia dall'inquilino contenente:

1) impegno del proprietario disponibile a ridurre l’importo del canone di locazione in atto;

2) l’impegno dell’inquilino a versare l’eventuale quota di canone non coperta dal contributo, le spese condominiali e le utenze.

  • Accordo di riduzione del canone di locazione (da presentare successivamente alla comunicazione di avvenuta assegnazione del contributo)



 

Costo

 Gratuito

 

Tempi di erogazione

Saranno formulate delle graduatorie trimestrali. Se si risulta in posizione utile, il contributo previsto dal Protocollo sarà erogato mensilmente al proprietario di casa a
partire dal mese di presentazione dell'ACCORDO DI RIDUZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE, per 6 mesi rinnovabili per ulteriori 6 mesi.

Normativa di riferimento

  • Protocollo d'intesa sull'emergenza abitativa e per promuovere l'affitto sociale” sottoscritto in data 23 aprile 2014

  • Deliberazione di Giunta Comunale n. 47 del 13.02.2019

  • Determinazione Dirigenziale n. 334 del 28.02.2019

Segnalazioni, reclami e suggerimenti

Per ogni disservizio è a disposizione dei cittadini City Web, un strumento di comunicazione on line con il Comune. Vi possono accedere tutti i cittadini da qualsiasi computer collegato a internet. È gratuito, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per difficoltà nell'utilizzo, chiamare il numero 0445 691212 (orari di ufficio).

http://citywebschio.altovicentino.it/

Responsabile del procedimento

Cinzia Di Lembo

Allegati

Responsabile aggiornamento scheda

Jonathan Ballardin



 

Data aggiornamento scheda

04/03/2019
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo