logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31       

News

Raccolta differenziata: dai sacchi ai bidoncini porta a porta per il secco


Dalla raccolta del rifiuto indifferenziato con i sacchi a quella con i bidoni carrellabili da 120 litri unifamiliari. Così verrà modificata la modalità di conferimento del secco in città a partire dal prossimo anno.

«Si tratta di una modifica sulla quale l'Amministrazione sta lavorando sin dall’inizio del secondo mandato e che è stata ufficialmente comunicata alla cittadinanza lo scorso dicembre attraverso il giornale “Schio - Il punto sulla nostra città” distribuito alle famiglie scledensi prima della pausa natalizia – precisa l'assessore all'ambiente Alessandro Maculan – . Il Covid-19, però, ha provocato una pausa forzata del progetto. Il passaggio alla raccolta dell'indifferenziato con i bidoni personalizzati e carrellabili rappresenta un importante investimento per il futuro che consentirà miglioramenti sostanziali dal punto di vista ambientale e dell'efficienza complessiva del sistema. Con questa modifica avremo vantaggi riferibili a un ulteriore riduzione del rifiuto secco da avviare a incenerimento, un aumento della percentuale di differenziata, una riduzione del numero complessivo di esposizioni del rifiuto con conseguente minore movimentazione dei mezzi per la raccolta e, inoltre, non mancherà un miglioramento del decoro urbano».

«Negli ultimi anni Schio ha raggiunto ottimi risultati posizionandosi ai vertici delle classifiche regionali e nazionali per l’entità del miglioramento nella qualità dei propri rifiuti differenziati raccolti ed è un riconoscimento che va a tutti i cittadini  – continua Maculan –. Questi risultati, però, non devono essere intesi come un punto di arrivo, ma come un'ulteriore motivazione per raggiungere obiettivi sempre migliori».

«Il passaggio ai bidoni, quindi, non è conseguente alla sospensione della consegna dei sacchi dovuta dall'emergenza sanitaria - sottolinea Maculan -. Abbiamo deciso di sospendere la fornitura diretta per non penalizzare i molti cittadini che risultati positivi al Covid-19 hanno dovuto in questi mesi conferire tutti i loro rifiuti nell'indifferenziato, con notevoli aumenti. Ringrazio personalmente quanti stanno dimostrando, con pazienza e spirito di comunità, grande senso civico continuando a separare con dovizia la maggior parte dei rifiuti recuperabili da quelli indifferenziabili. Questo a dimostrazione di quanto la tematica ambientale sia parte del comune sentore degli scledensi».

Il passaggio alla soluzione strutturale dei bidoncini è, in sintesi, anche la ragione per la quale non è stato possibile accogliere la mozione proposta dalla minoranza relativa all'installazione di postazioni automatizzate per il rilascio dei sacchi. «In questo modo non avremo più problematiche associate alla continua erogazione dei sacchetti - conclude Maculan - . Sono consapevole di come ogni cambiamento possa arrecare un certo disagio e anche giustificati timori. Ma sono altrettanto certo che questo importante tassello, a completamento di un percorso iniziato nel 2016 con il nuovo sistema di raccolta differenziata, diventerà presto un ulteriore motivo di orgoglio per Schio e per tutti i suoi cittadini e rappresenterà, nelle efficienze che potrebbero derivarne, una possibile fonte di alleggerimento delle tariffe secondo il tanto declamato e purtroppo troppo spesso disatteso principio del “chi inquina paga”».


Data ultimo aggiornamento: 20/07/2020
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo