logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Maggio  2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
       

Rilascio della carta d'identità

Dove rivolgersi

Sportello QUI CITTADINO
Indirizzo  Piazza Statuto (entrata dal corrido dentro il Municipio)
Accesso SOLO su appuntamento  Prenotazioni dal lunedì al sabato alle ore 9 alle ore 13. Il giovedì anche dalle 14,30 alle 18,30. Numeri per le prenotazioni: 0445 691242 - 0445 691169 - 0445 691170
Responsabile  Susi Barbares


Servizio solo su appuntamento

Prenota on line

Informazioni telefoniche: 0445-691 242

Descrizione e requisiti

 

E'possibile esprimere la propria volontà in merito alla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo della carta d'identità, compilando e firmando un semplice modulo da richiedere all'ufficiale d'anagrafe. Maggiori informazioni
 
ATTENZIONE: Da ottobre 2016 il Comune di Schio emette solo carte di identità elettroniche. La carta di identità cartacea viene rilasciata solo in casi di comprovata urgente necessità di espatrio. Tutte le caratteristiche della carta di identità elettronica sono elencate al sito www.cartaidentita.interno.gov.it.

È un documento rilasciato a tutti i cittadini residenti ed è possibile richiederlo sin dalla nascita.
Per i cittadini italiani oltre a servire per l'identificazione personale costituisce anche documento valido per l'espatrio.

Non possono ottenere la carta d'identità valida per l'espatrio:

  • i minori che non abbiano l'assenso dei genitori o del tutore

  • i cittadini con situazioni di impedimento all'espatrio

  • i cittadini comunitari e appartenenti a Stato terzo

La carta di identità vale:

  • 3 anni: per minori fino a 3 anni

  • 5 anni: dai 3 ai 18 anni

  • 10 anni: oltre i 18 anni

fino alla data di compleanno del titolare.

Note: prima di espatriare è sempre bene assumere informazioni aggiornate, sui siti “Viaggiare Sicuri” del Ministero Affari esteri e “Polizia di Stato”, presso Ambasciate e Consolati del paese estero di destinazione, o presso la locale Questura (verificare sempre l'elenco dei paesi dove è consentito viaggiare con la sola carta d'identità).

Al momento del rilascio della Carta di Identità Elettronica il cittadino riceve la prima parte dei codici (PIN e PUK) che si completeranno con l’invio della seconda parte in concomitanza con il recapito della Carta di Identità Elettronica.

La Carta di Identità Elettronica (CIE) è stata notificata alla Commissione europea e agli altri stati membri con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea C 309 del 13 settembre 2019, ed è stata integrata con il nodo eIDAS, in conformità con l’omonimo Regolamento (UE) n. 910/2014.

Questo comporta che potrà essere utilizzata per accedere ai servizi in rete non solo italiani, ma di tutte le pubbliche amministrazioni dell'Unione che richiedono credenziali di livello 1, 2 o 3. Gli altri stati membri hanno l’obbligo di far accedere ai propri servizi in rete i cittadini dotati di SPID, a partire dal 13 settembre 2020 diviene obbligatorio consentire l’accesso anche con la CIE.

La Carta di Identità Elettroncica con i suoi codici PIN e PUK,consente inoltre di ottenere il rilascio dell’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il microchip contactless (senza contatto) integrato nel documento rende la CIE uno strumento unico e sicuro per la verifica dell’identità del titolare e per l’accesso ai servizi online di pubbliche amministrazioni e imprese.

Per maggiori informazioni

https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

https://www.cartaidentita.interno.gov.it/identificazione-digitale/entra-con-cie/

https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/eidas/cie-verso-eidas

 

Chi può chiedere la carta d'identità

  • Tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti nel Comune, senza limiti di età;

  • Cittadini non residenti, solo in casi eccezionali: la carta d'identità può essere rilasciata a persone non residenti e che per comprovati e gravi motivi non si possono recare al comune di residenza (rilascio su nulla osta);

  • Cittadini italiani residenti all'estero ‘AIRE’ (iscritti all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) possono richiedere la carta d'identità, che verrà emessa solo in formato cartaceo,al Consolato italiano di appartenenza nello Stato estero di residenza. E’ iniziata la fase sperimentale di emissione delle carte di identità elettroniche anche per i cittadini AIRE ( https://www.interno.gov.it/it/notizie/cie-tramite-consolato-italiani-allestero). Solo in caso di comprovata urgenza, il cittadino AIRE può chiedere l’emissione del documento cartaceo al Comune italiano di iscrizione.

Per il rilascio è necessaria la presenza fisica della persona titolare della carta d'identità.

Carta di identità per minori

I minori devono presentarsi accompagnati da entrambi i genitori, muniti di documento di riconoscimento (nel caso di minore straniero è sufficiente la presenza di un solo genitore).

PRIMA EMISSIONE DEL DOCUMENTO DI IDENTITÀ:

  • minore ITALIANO: DEVONO essere presenti entrambi i genitori (in assenza di uno dei genitori è richiesta la presenza di altra persona adulta) ai fini del riconoscimento del bambino.

  • minore STRANIERO: portare il passaporto del bambino al fine del riconoscimento; è sufficiente la presenza di un solo genitore.

VALIDITÀ ALL'ESPATRIO:

  • per i soli minori ITALIANI, viene emessa una carta d'identità valida per l'espatrio SOLO in presenza di assenso di entrambi i genitori (anche se separati, divorziati o non coniugati) o di chi ne ha la tutela; la sottoscrizione dell'assenso viene effettuata davanti all'ufficiale di anagrafe in sede di emissione del documento.

  • In caso di reale impossibilità di uno dei genitori ad essere presente all’appuntamento, il consenso viene reso con una dichiarazione di assenso al rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio allegando fotocopia del proprio documento di riconoscimento. Il modulo, compilato e sottoscritto in originale verrà presentato dall’altro genitore, o preventivamente inviato all’indirizzo email: anagrafe@comune.schio.vi.it.

A partire dai 12 anni il minore firma il documento.

ATTENZIONE: i minori di 14 anni possono espatriare purchè viaggino:

  • con uno dei genitori o con chi ne fa le veci;

  • senza la presenza del genitore o di chi ne fa le veci: in questo caso la carta d'identità del minore deve essere accompagnata da una Dichiarazione di Accompagnamento rilasciata dalla Questura

     

Modalita' di richiesta

Il rilascio della carta di identità viene fatto SOLO SU APPUNTAMENTO .

Il cittadino residente a Schio impossibilitato a muoversi e a recarsi presso lo Sportello può richiedere il servizio a domicilio

Documenti da presentare

  • 1 fototessera recente (massimo di 6 mesi), frontale e senza occhiali con i requisiti previsti dalle norme ICAO  (requisiti della foto)

Il cittadino può anche fornire la fotografia su supporto digitale rispettando, oltre alle suddette caratteristiche, anche le seguenti:

  • Definizione immagine: almeno 400 dpi

  • Dimensione del file: massimo 500kb

  • Formato del file: JPG

Il file dovrà essere fatto pervenire prima dell’appuntamento per email all’indirizzo

anagrafe@comune.schio.vi.it o quicittadino@comune.schio.vi.it

Nei casi residui di emissione della carta di identità cartacea è necessario avere con sé due foto identiche.

  • precedente carta d'identità o, in mancanza, altro documento di riconoscimento valido ed equipollente (passaporto, patente di guida, libretto di pensione, porto d'armi).

    In assenza di qualsiasi documento di riconoscimento, è necessaria la presenza di due persone maggiorenni, munite di valido documento di riconoscimento, quali testimoni.

  • per i cittadini extracomunitari è necessaria anche l'esibizione del permesso di soggiorno e/o ricevute di rinnovo;

  • in caso di furto o smarrimento, denuncia in originale presentata alle forze dell'ordine (Carabinieri, Polizia)

  • in caso di deterioramento presentare quello che resta della carta di identità rovinata, oppure la denuncia di smarrimento in originale presentata alle forze dell'ordine (Carabinieri, Polizia)

Al momento della richiesta è necessario sottoscrivere la dichiarazione di assenza di condizioni che impediscano il rilascio del passaporto. Per genitori con figli minori, questa dichiarazione implica l'aver ottenuto l'assenso all'espatrio dell'altro genitore.

 

Costo

Euro 22,00 nel caso di primo rilascio, rinnovo o furto (Euro 5,42 nei residuali casi di rilascio di carta di identità cartacea)

Euro 27,00 nel caso di smarrimento, deterioramento (Euro 10,84 nei residuali casi di rilascio di carta di identità cartacea)

Tempi di erogazione

La stampa della carta di identità elettronica, per motivi di sicurezza e anticontraffazione, è affidata centralmente all’Istituto Poligrafico dello Stato e viene inviata all’indirizzo indicato dall’interessato entro 6 giorni lavorativi dall’emissione.

Fino al ricevimento della Carta d'Identità Elettronica, la ricevuta di rilascio consegnata al termine della procedura di emissione, può essere utilizzata quale documento di riconoscimento in territorio italiano (ma non come titolo valido all'espatrio).

L'autenticità della ricevuta può essere dimostrata mediante l'utilizzo di un applicativo per smartphone chiamato Ve.DO, scaricabile gratuitamente dal seguente link https://www.cartaidentita.interno.govi.it/idetificazione-fisica/vedo/
L'applicazione installata sullo smartphone esegue, tramite fotocamera, la scansione ottica del codice QR presente sulla ricevuta - a destra della foto del titolare - e ne mostra l'esito sul display del telefono.

 

Normativa di riferimento

  • R.D. del 18 giugno 1931 n. 773.

  • Legge n. 1185 del 21 novembre 1967 "Norme sui passaporti".

  • D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 "Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa".

  • Decreto legge 13 maggio 2011, n. 70 art. 10 “Prime disposizioni urgenti per l'economia".

  • Decreto legge n. 1 del 24 gennaio 2012 art. 40 "Disposizioni in materia di Carta d'Identità".

  • Decreto legge n. 5 del 9 febbraio 2012 art. 7 "Disposizioni in materia di scadenza dei documenti d'identità e di riconoscimento".

  • Decreto legge n. 78 del 19 giugno 2015 art. 10 "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali. Disposizioni atte garantire la continuità dei dispositivi di sicurezza e di controllo del territorio. Razionalizzazione delle spese del servizio sanitario nazionale, nonché norme in materia di rifiuti e di emissioni industriali. "

  • DECRETO 23 dicembre 2015 "Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica."

  • DECRETO 25 maggio 2016 "Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d’identità elettronica, ai sensi dell’art. 7-vicies quater del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 marzo 2005, n. 43."

Segnalazioni, reclami e suggerimenti

Per ogni disservizio è a disposizione dei cittadini City Web, un strumento di comunicazione on line con il Comune. Vi possono accedere tutti i cittadini da qualsiasi computer collegato a internet. È gratuito, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per difficoltà nell'utilizzo, chiamare il numero 0445 691212 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00).

http://citywebschio.altovicentino.it/

Responsabile del procedimento

Matteo Maroni

Allegati

Responsabile aggiornamento scheda

Susi Barbares - Ufficio Anagrafe

Data aggiornamento scheda

26/05/2020
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo