logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Schio

Provincia di Vicenza - Regione Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30   
       

News

Dissesto idrogeologico, proseguono le opere di ricomposizione e prevenzione. Al via interventi per oltre 1milione di euro


Continuano le opere di ricomposizione e prevenzione del dissesto idrogeologico nelle zone montane di Schio. Nei prossimi giorni inizieranno nove interventi di sistemazione e messa in sicurezza di altrettante sedi stradali interessate da movimenti franosi nell'area del Tretto e di Monte Magrè, per un progetto del valore complessivo di 1milione e 200mila euro.

Si comincia da contrada Ruari con la realizzazione di due vasche sghiaiatrici che consentiranno di evitare il trasporto solido di alcune vallecole minori e il conseguente intasamento del tubo acque meteoriche di attraversamento stradale, per poi intervenire in contrada Pinzerle e Pedrocchi con la realizzazione di un cordolo in calcestruzzo chiodato e tirantato, sotto il quale verrà posta una struttura di sostegno, per evitare le fessurazioni del manto stradale e il cedimento del ciglio di valle.

Successivamente i lavori continueranno in contrada Lesegno con il ripristino dell'abbassamento di un tratto stradale conseguente a un cedimento della scarpata di sostegno, in località Capitello con la realizzazione di una barriera paramassi dal momento che sul versante a monte della strada sono presenti numerosi massi instabili derivanti sia dal terreno roccioso e sia da rudimentali muri a secco molto degradati. Altri interventi sono previsti nel tratto che va da Contrada Ravagni a Corobolli con la costruzione di una paratia tirantata di micropali e in contrada Reghellini con la realizzazione di un cordolo in calcestruzzo chiodato e tirantato per evitare le fessurazioni del manto stradale e il cedimento del ciglio di valle.

Non solo: in contrada Costenieri verrà sistemato un tratto di muratura di sostegno stradale con la ricostruzione delle pietre smosse e crollate, in via Cracchi verrà realizzato un cordolo in calcestruzzo chiodato e tirantato per evitare le fessurazioni del manto stradale e il cedimento del ciglio di valle e, infine, in località Santa Giustina è prevista la messa in sicurezza della parete rocciosa limitrofa al sentiero del Castellon, che attualmente è chiuso per il rischio di crolli.

«In questi ultimi anni abbiamo lavorato molto nell'ambito della programmazione e della progettazione: un impegno che ci ha portato a investire inizialmente fondi comunali e, poi, a essere premiati con l'assegnazione di importanti risorse derivanti da bandi ministeriali. Risorse straordinarie, quest'ultime, che ci hanno dato l'opportunità di avviare un piano di messa in sicurezza e prevenzione del dissesto idrogeologico che a Schio non ha precedenti - dice il Sindaco - Questi interventi rientrano proprio in questa programmazione con cui stiamo dando risposte concrete per far fronte alle fragilità del nostro territorio, che negli ultimi tempi sono risultate ancor più evidenti».

La durata complessiva dei lavori è di circa 450 giorni meteo permettendo e sarà ad opera della ditta Costruzioni Casarotto di Castel Ivano e della ditta Ipogeo di Seren del Grappa.


Data ultimo aggiornamento: 19/09/2022
Via Pasini, 33 - 36015 (VI); telefono 0445-691.111
Partita I.v.a. 00402150247
info@comune.schio.vi.it
Indirizzo PEC: schio.vi@cert.ip-veneto.net ; Foto del banner da sin a dx: Archivio Marzari, Giacom Piovan, Dario Strozzo, Dario Strozzo